La Divina Dolzedia (ITA, 2017 – 82′) di Aurelio Grimaldi

Taormina film fest 2017 –La Divina Dolzedia (ITA, 2017 – 82′) di Aurelio Grimaldi, con Guia Ielo, una prima assoluta. Il film racconta ventiquattro ore di vita, da sabato mattina al giorno dopo, di Dolzedia, stagionata prostituta di lunghissimo corso, che ancora riceve ‘clienti’ nella sua casa al centro di Catania, affittando la sua stanza a più giovani colleghe (come Lucy interpretata da Francesca Ferro) ma anche esercitando ancora il favoloso ‘gnicche gnacche’, gioco erotico ‘segreto’, che i clienti non possono svelare pena una maledizione infernale sulla loro testa; ma che ancora molti clienti ansiosamente richiedono e che io personalmente apprezzo molto essere e rimanere un mistero mai svelato che nel non apparire mai nella pellicola diventa ancora più simpaticamente inquietante e stuzzicante. Nel cast: il debutto della mia pupilla, per la prima volta sullo schermo, Maria Chiara Pappalardo in una sublime scena, Francesca Ferro, Mario Opinato, Nellina Laganà, Fabio Costanzo, Claudio Musumeci, Jacopo Cavallaro, Giovanni Alfieri, Gabriele Vitale e la partecipazione straordinaria di Tuccio Musumeci e amichevole di Simona Izzo e Lucia Sardo e di Pippo Pattavina.La mia Battaglia (ITA, 2017 -30′) un film documentario di Franco Maresco con Letizia Battaglia che racconta in poco più di trenta minuti i segreti di un’artista che ha trascorso buona parte della carriera professionale ad immortalare Palermo, il suo grande amore.

Autore dell'articolo: ROAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.