NATIONS AWARD-Premio Cinematografico delle Nazioni XIII edizione celebra Gina Lollobrigida.

Taormina –  Tutti in piedi per celebrare, Gina Lollobrigida, il simbolo vivente del cinema italiano  è tornata a calcare il palcoscenico del Teatro Antico di Taormina dopo cinquant’anni di assenza. A premiare la diva, nel corso del “Premio Cinematografico delle Nazioni”, che si è tenuto nella splendida cornice del Teatro Antico, è stato l’amato ex sindaco di Taormina, Eugenio Longo, che, molti anni fa, l’aveva già incontrata sempre nel palcoscenico della cavea. Assieme all’ex amministratore si è trovata il prefetto di Messina, Maria Carmela Librizzi. È stato sicuramente questo il momento clou di un evento internazionale ideato da Tiziana Rocca e Michel Curatolo, due autentici mattatori di una tre giorni di cinema dedicata anche ai temi del rispetto dell’Ambiente. Tiziana Rocca sottolinea: “Gina Lollobrigida rappresenta la storia del nostro cinema, averla convinta a ritornare a Taormina è un grande onore oltre che un immenso piacere. Come molti sanno era già stata mia ospite a Los Angeles ma avere la sua presenza al Teatro Antico è straordinario” . “Sono molto emozionata di tornare a Taormina dopo cosi tanti anni di assenza” – dichiara Gina Lollobrigida – “Il Teatro Antico è uno luogo che conservo nel cuore e che ha segnato momenti importanti nella mia carriera, tornarci mi rende felice, cosi come ricevere il Premio delle Nazioni che mi avvicina al ricordo del mio caro amico Gian Luigi Rondi”.  L’ultima apparizione della diva a Taormina risale al 1969, quando vinse il prestigioso David di Donatello come Miglior Attrice Protagonista per il suo ruolo nel film “Buonasera, signora Campbell”, diretto da Melvin Frank. Il film si aggiudicò anche tre nomination ai Golden Globe, oltre ad ispirare alcuni musical come Carmelina e Mamma Mia. Michel Curatolo dichiara: “Gina Lollobrigida è un’icona internazionale e la sua presenza a Taormina dopo tutti questi anni è un evento che rievoca un passato glorioso del cinema italiano nel mondo, ed è importante non solo per la città di Taormina ma per tutta la Sicilia”.

Tiziana Rocca  ha consegnato un riconoscimento all’highlander Christopher Lambert. Un premio è andato, dopo l’applaudito concerto dal titolo “la musica è pericolosa”, al maestro Nicola Piovani. A consegnare il ricordo sono stati il direttore del parco archeologico di Taormina e Naxos, Gabriella Tigano e Carmelo Briguglio, capo segreteria assessorato Beni Culturali. Ma poi è stata una carrellata di premi alle star del cinema e precisamente: Martina Stella (premiata dall’assessore regionale al Turismo, Manlio Messina che ha ricordato la figura dello scomparso scrittore, Andrea Camilleri), Ron Moss (premio “La botte” consegnato dal ristoratore, Pippo Chemi), Daniele Pecci, Maria Fernanda Candido, Remo Girone (che ha recitato il discorso finale del “Dittatore”‘di Charlie Chaplin ed è stato premiato dal senatore, Urania Papatheu, tra gli attivi promotori dell’iniziativa), Alessio Boni (il quale ha ricordato che nel 1986 si trovava nella cavea ad effettuare, da militare, servizio d’ordine mentre adesso si è trovato nel palcoscenico dove ha ricevuto un prezioso riconoscimento dalle mani dell’onorevole, Elvira Amata), Alexandra Dinu, Gianmarco Tognazzi (che ha ricevuto un premio alla memoria di papà Ugo consegnato dall’imprenditore, Nicola Sanfilippo) Ellen Hidding (premiata da Vincenzo Pepe e l’onorevole Raffaele Stancanelli). Poi è stata la volta di un ricordo importante. È stata premiata la “Sovrintendenza del mare”, idea del tragicamente scomparso assessore-archeologo, Sebastiano Tusa. A ricevere una splendida scultura è stata la moglie, Valeria Patrizia Li Vigni. Sono stati presenti sul palco infine il regista, Terry George, l’attore Rocco Ancarola, lo chef Ciccio Sultano, l’Imprenditore, Luca Busi e Charlie Arturaola (protagonista durante le giornate dedicate al premio di interessanti degustazioni di vini, avvenute in collaborazione con Gioele Micali, delegato dell’Associazione italiana sommelier).

 

Autore dell'articolo: ROAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *